24 C
Rome
sabato, 18 Settembre, 2021

Tokyo2020: Vanessa Ferrari e la fake news sul razzismo. Bufera social ma Simone Biles la difende!

Gogna mediatica sui social per una frase razzista attribuita erroneamente a Vanessa Ferrari. Simone Biles accorre in difesa: "è successo tempo fa ma non è stata lei a dirla!"

In Evidenza

Anna Maria Palaia
Nata e cresciuta sotto il caldo sole della Calabria, sono laureata in Giurisprudenza, leggo, scrivo, suono e viaggio. Mai messo piede in una palestra ma da sempre amante di questo Sport. Dal 2018 al servizio di GINNASTICANDO.it

La partenza delle Olimpiadi di Tokyo 2020 si sta rivelando parecchio turbolenta: tra infortuni, disertazioni dell’ultimo minuto e immancabili positività al Covid c’è spazio anche per le Fake News; e a farne le spese è purtroppo Vanessa Ferrari che con un lungo post sui social ha ben spiegato lo spiacevole accaduto dissociandosi completamente dalle accuse che le sono state rivolte.

GRANDE NOTIZIA FALSA Vengo attaccata con commenti e insulti per una frase razzista, nei confronti di Simone Biles, che non ho mai detto! La frase è stata detta da una mia compagna di nazionale, nel 2013, e io non c’entro niente. Qualcuno ha incolpato me ingiustamente e la cosa è stata condivisa sui social senza prima verificare se fosse vero o meno. Io credo che prima di condividere dovreste informarvi, basta cercare su google ed è chiaro chi è stato a dire quella frase. Quelli che stanno condividendo post offensivi contro di me dovrebbero farsi un esame di coscienza, perché stanno incolpando la persona sbagliata. Inoltre il video che viene condiviso mostra quando mi sono infortunata rompendomi il tendine di Achille, se condividi questa falsa informazione non sei migliore di chi ha detto la frase razzista. Informatevi!!!

E’ iniziato tutto con un post su Instagram (poi prontamente cancellato) di un personaggio social molto in voga in America, nel quale veniva utilizzato il video dell’infortunio di Vanessa ai mondiali di Montreal con la didascalia “Vanessa Ferrari che prova a fare la stessa diagonale di Simone [Biles, ndr] dopo aver detto che lei ha vinto solo per il fatto di essere nera”.

Vanessa Ferrari ha prontamente replicato sotto lo stesso post, difendendosi dalle accuse che le sono state ingiustamente mosse:

“Penso che tu ti stia confondendo, queste accuse contro di me sono completamente sbagliate. Non sono stata io a dire una frase del genere, ma una mia compagna di squadra molti anni fa; prima di accusare qualcuno assicurati di sapere di chi si tratta. Io sono stata coinvolta in questa storia perché la persona in questione non è stata capace di prendersi le sue responsabilità e mi ha coinvolto per cercare di giustificare il suo comportamento. Il discorso è stato tra questa persona e una giornalista, io non ho niente a che fare con queste dichiarazioni. Inoltre, come tutti quanti, conosco benissimo il livello di Simone e ovviamente non potrei mai metterlo in discussione. Il video postato qui sopra mostra il mio infortunio al tendine d’Achille, non penso sia bello pubblicare una cosa del genere, ancora di più se si sta accusando la persona sbagliata. Quindi per favore informati prima di commettere errori”.

Vanessa Ferrari via Instagram

La questione riguarderebbe propriamente un fatto avvenuto nell’Ottobre del 2013 quando la ginnasta Carlotta Ferlito, in occasione della finale alla trave dei Mondiali di Anversa, avrebbe rilasciato una dichiarazione caldo nella quale diceva:

“Ho detto a Vany che dovremmo dipingerci la faccia di nero, così la prossima volta potremo vincere anche noi”.

La ginnasta si è poi prontamente scusata:

” Volevo scusarmi con le ragazze americane Non era mia intenzione risultare maleducata o razzista. Amo Simone e sono una grande fan della ginnastica degli USA”.

E ancora:

“Ho fatto un errore, non sono perfetta, ero molto nervosa e non ho pensato a quello che stavo dicendo. Sono umana. Mi dispiace davvero tanto”.

Questo episodio ha purtroppo scatenato un’ondata d’odio nei confronti di Vanessa che si è suo malgrado ritrovata una marea di commenti negativi e sprezzanti, addirittura anche sotto il video del terribile infortunio subito.

In difesa di Vanessa è subito corsa l’avversaria Simone Biles la quale, nelle sue stories di Instagram, avrebbe difeso Vanessa dalle accuse social:

“Ragazzi per favore smettetela di scagliarvi contro Vanessa, lei è sempre stata gentile nei confronti del team USA e nei miei. Questo incidente è successo molti anni fa, ma non è stata lei a pronunciare quella frase. Vanessa, spero di vederti e porgerti le scuse ufficiali per tutti quelli che ti hanno attaccata. Per il momento Buona Fortuna a te e alla squadra Italiana! Ci vediamo in giro!”.

Simone Biles via Instagram

Le fake news sono infatti un fenomeno attuale molto pericoloso: non solo creano disinformazione ma rischiano anche di lasciare un’ingiusta macchia indelebile nella vita delle persone coinvolte; bisognerebbe quindi sempre verificare le fonti prima di creare delle vere e proprio bufere mediatiche.

Sostieni GINNASTICANDO.it : mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

Lo Staff di GINNASTICANDO.it svolge quotidianamente il suo lavoro offrendo contenuti gratuiti dall'intero mondo della Ginnastica: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste, foto e tanto altro. Questo, mosso solamente da pura passione. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Il tuo sostegno quindi, anche minimo, può essere di enorme aiuto per la nostra attività. Fai la tua donazione cliccando il bottone di seguito.
Diventate utenti sostenitori.
Grazie

Fabio Castelli


Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie